20 Settembre 2020

Nastrature

Finito di monatre il tetto ci prepariamo ad affrontare le parete verticali.

I primi lavori che occorre fare sono sempre le forature che connettono l'esterno all'interno, quindi: le forassiti dell'impianto elettrico, i tubi dell'acqua corrente.

Siamo in dirittura d'arrivo il cantiere è pronto per essere nastrato.
Occorre sigillare qualsiasi connessione delle pareti in x-lam, lo facciamo utilizzando il nastro monoadesivo universale ad alta densità :" FEXI BAND". Vedi la scheda tecnica in fondo al capitolo.
.

La necessità di questo lavoro è resa dal fatto che occorre garantire una ottima tenut all'aria del fabbricato. La tenuta all'aria sarà successivamente analizzata grazie al Blower Door Test che noi faremo per ben due volte. Il primo test lo faremo quando il fabbricato è al grezzo mentre il secondo che sarà quello ufficiale lo faremo prima di consegnare l'opera al legittimo proprietario.


Quindi sigilliamo la greca del soffitto,



gli Hol down, le staffe e l'attacco a terra;



Le congiunzioni tra le pareti di legno




Successivamente penseremo alla parte esterna delle pareti, dalle foto si vede un telo grigio anc'esso natrato. Li vi è un punto debole per la tenuta all'aria a causa dell'incastro di più pareti di x.lam precisamente: pareti vertivali, travi in x-lam e connessione dei travetti del tetto.
Abbiamo deciso di proteggere ulteriormente dall'esterno la parete per una migliore tenuta all'aria. Faccio presente che lo spessore della parete in X-lam è di 8 cm e chè è formata da tre strati. La ditta produttrice non garantisce il pannello con queste caratteristiche alla tenuta all'aria quindi ogni puntualizzazione e precisione farà la sua parte.

Il Purenit.
Particolare attenzione la dedichiamo anche all'attacco a terra delle 6 porte finestre di cui due molto grandi e scorrevoli. La base di tutte le porte finestre è costituita da travetti di Purenit insediati sopra il cordolo e successivamente sigillati con flexi band appropriato di colore giallo e nero. Lo stesso nastro lo abbiamo utilizzato per sigillare anche tutti gli infissi. Il lavoro finito con gli infissi potete trovarlo nel capitolo degli "infissi".

Il Purenit, di cui vi allego la scheda tecnica che trovate in fondo a questa pagina, è un materiale dotato di una bassa conducibilità termica e di una elevata resistenza meccanica a pressione ed a trazione ed è particolarmente adatto per il lavoro che stiamo realizzando.
Dimensione: 562,24 KB
Dimensione: 255,81 KB

www.sitiwebdesigns.it