20 Settembre 2020

FUNGHI DEL LEGNO

COSTRUZIONI IN LEGNO: X-LAM - A TELAIO
scritto da Andrea Politi il 10-12-2015 12:34
.
Funghi e parassiti

parte 2
La conclusione dell’ultima pubblicazione sui funghi del legno è quella di conoscere bene il materiale del legno per poi andare a creare le infrastrutture ad ok per poterlo montare.
Abbiamo appreso che il legno è un materiale VIVO pertanto richiede accorgimenti diversi rispetto alla costruzione in muratura o cemento armato. L’obbiettivo è quello di creare un ambiente confortevole al legno affinché si possa aumentare esponenzialmente la sua vita e quindi la durata delle vostre o future vostre abitazioni in legno. Oggi osserviamo quali sono le cause che favoriscono la nascita e lo sviluppo di funghi nel legno.
Fattori fisici:

TEMPERATURA UMNIDITA’

TEMPERATURA.


a temperature comprese tra:
1. +10 °C e +30 °C si sviluppano funghi lignivori mesofili
2. fra +3°C e +10°C quelli psicrofili
3. e fra +30°C e +50°C quelli termofili.

Le spore spore, possono sopportare senza perdere la loro facoltà germinativa temperature che oscillano tra -150°C e +100°C.

UMIDITA

L’umidita, apportatrice di ossigeno, determina l’ambiente più o meno adatto per la proliferazione dei funghi. Sappiamo che a tassi di umidita pari o superiori al 18% dell’ambiente ii funghi proliferano più velocemente fino però ad arrivare ad un valore marginale ( elevati gradi di umidità ) in cui i funghi iniziano ad arrestarsi ed a cessare. E’ sufficiente pensare alle abitazioni secolari costruite su basamenti lignei presenti ad oggi a Venezia.
Quindi nell’edilizia è opportuno utilizzare materiali lignei ben essiccati con tassi di umidità interni intorno al 12-13%. Fattori Chimici
La maggior parte dei funghi lignivori sono aerobi ed hanno dunque la necessità di poter contare su un buon apporto di ossigeno per potersi sviluppare. Vi sono comunque alcuni funghi che son anaerobi e dunque si possono sviluppare in condizioni senza ossigeno. Per quanto invece riguarda l’azoto bisogna considerare che nel legno vi è una grande abbondanza di questo elemento nutritivo per i funghi. Anche in questo caso l’azoto può favorire o inibire lo sviluppo di alcuni funghi lignivori, in base alle quantità presenti.
Tutto dipende dall’ambiente che riusciamo a creargli attorno, occorre tenere le strutture ben lontane da possibili infiltrazioni da acqua.
Effetti dei funghi sul legno da costruzione
Funghi e parassiti vanno ad intaccare la struttura in legno e possono comportare semplici cambiamenti di colore fino a vere e proprie modifiche strutturali che rendono il legno completamente inutilizzabile.

In coclusione possiamo affermare che il legno, ( che assieme alla pietra è il materiale più antico utilizzato nelle costruzioni e quindi conosciuto approfonditamente dall’uomo ), non viene alterato dal passare del tempo ma dall’azione dei fattori esterni ambientali e costruttivi, per cui solamente se viene esposto a fattori di degrado ( umidità, ristagni d’ acqua ) si può compromettere la sua durabilità. A tal proposito diventa essenziale assicurare la struttura dell’abitazione dal contatto con il terreno o con superfici che possano veicolare umidità tramite misure preventive (come l’evitare il contatto o l’esposizione diretta ad agenti atmosferici, la ventilazione adeguata ecc..).
Esempio di ambiente costruito ad ok su dove poggiare le pareti in x lam.

Fonte Woodlab
Nickname





www.sitiwebdesigns.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
www.costruzioni-legno.it raccoglie dati degli utenti direttamente o tramite terze parti. Le tipologie di dati raccolti sono: dati tecnici di navigazione, dati di utilizzo, email, nome, cognome, numero di telefono, provincia, nazione, cap, città, indirizzo, ragione sociale, stato, cookie e altre varie tipologie di dati. Maggiori dettagli sui dati raccolti vengono forniti nelle sezioni successive di questa stessa informativa.
I dati personali sono forniti deliberatamente dall'utente tramite la compilazione di form, oppure, nel caso di dati di utilizzo, come ad esempio i dati relativi alle statistiche di navigazione, sono raccolti automaticamente navigando sulle pagine di www.costruzioni-legno.it.

I dati richiesti dai form sono divisi tra obbligatori e facoltativi; su ciascun form saranno indicate distintamente le due tipologie. Nel caso in cui l'utente preferisca non comunicare dati obbligatori, www.costruzioni-legno.it si riserva il diritto di non fornire il servizio. Nel caso in cui l'utente preferisca non comunicare dati facoltativi, il servizio sarà fornito ugualmente da www.costruzioni-legno.it .

www.costruzioni-legno.it utilizza strumenti di statistica per il tracciamento della navigazione degli utenti, l'analisi avviene tramite log. Non utilizza direttamente cookie ma può utilizzare cookie includendo servizi di terzi.

Ciascun utilizzo di cookie viene dettagliato nella Cookie Policy (https://www.costruzioni-legno.it/Informativa-sui-cookies.htm) e successivamente in questa stessa informativa.
L'utente che comunichi, pubblichi, diffonda, condivida o ottenga dati personali di terzi tramite www.costruzioni-legno.it si assume la completa responsabilità degli stessi. L'utente libera il titolare del sito web da qualsiasi responsabilità diretta e verso terzi, garantendo di avere il diritto alla comunicazione, pubblicazione, diffusione degli stessi. www.costruzioni-legno.it non fornisce servizi a minori di 18 anni. In caso di richieste effettuate per minori deve essere il genitore, o chi detiene la patria potestà, a compilare le richieste dati.
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio